VIDEO | Tartufo mania anche a Foggia. ''Può essere un prodotto civetta per dare visibilità al territorio''

Giovedì 9 Settembre 2021
E' 'tartufo mania' a Foggia con il diamante della terra del subappennino dauno presentato dai contadini e dalla contadine ai consumatori nelle prime giornate di pioggia settembrina, dopo l'estate torrida per l'anticiclone Lucifero.

 L'appuntamento stamattina nel mercato di Campagna Amica di Viale della Repubblica 80, con gli agricoltori di tutta la Capitanata, i cuochi contadini degli agriturismi di Campagna Amica e gli chef dell'Associazione Cuochi di Capitanata.


"La produzione di tartufo dei Monti Dauni - ha spiegato a l'Attacco Marino Pilati, direttore di Coldiretti Foggia - è ancora limitata e poco conteggiata ma può essere uno dei volani di sviluppo per un'area che sta vivendo un momento un po' più difficile. Può essere uno di quei prodotti civetta per ridare visibilità al territorio". 
La ricerca dei tartufi praticata già dai Sumeri - riferisce la Coldiretti regionale - svolge una funzione economica a sostegno delle aree interne boschive dove rappresenta una importante integrazione di reddito per le comunità locali, con effetti positivi sugli afflussi turistici come dimostrano le numerose occasioni di festeggiamento organizzate in suo onore.
 
Per l'occasione è stato diffuso il primo rapporto sulla coltivazione, sulla raccolta, sui mille usi del tartufo, sulle curiosità storiche e sui consigli su come tagliarlo e come conservare il tartufo.

Ulteriori informazioni e approfondimenti nell'edizione di domani de l'Attacco.